Il trentennale – Zavattini oltre i confini – Un protagonista della cultura internazionale

Condividi:
Concluso
14
Dic

Mostra a cura di Alberto Ferraboschi

Il 13 ottobre 1989, giusto trent’anni anni fa, moriva Cesare Zavattini. Tre decenni paiono poter essere un giusto tempo per analizzare un personaggio così complesso, originale e appassionato quale è stato Zavattini.

Il progetto espositivo si impronta su due linee direttrici: da un lato indaga l’attività svolta nei diversi ambiti artistici (cinema, letteratura, pittura, ecc.), nelle aree geografiche (sia in Europa che nel Nuovo Continente); dall’altro, approfondisce temi e vicende particolari, come quello del viaggio (ad esempio sulle orme di Van Gogh), della pace, dei rapporti con lo scrittore latino-americano Garcia Marquez e con gli ambienti cosmopoliti ebraici.

Nell’esposizione confluiscono materiali documentari e iconografici che raccontano tutte le attività e la rete di rapporti intessute da questa eclettica personalità: migliaia di carte originali, dattiloscritte e manoscritte, annotazioni autografe, insieme a fotografie, video, manifesti e libri.

In chiusura della mostra è programmato per sabato 29 febbraio 2020, a Reggio Emilia nell’aula magna dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, un convegno incentrato sulla dimensione internazionale di Zavattini. Nel corso dell’iniziativa saranno presentate le ricerche compiute dal gruppo di lavoro del progetto “Zavattini oltre i confini” e pubblicate nel catalogo della mostra.

Consulta i dettagli della mostra

Convegno “Zavattini. Un protagonista della cultura internazionale” a Unimore

Info

Fondazione Palazzo Magnani –Tel. 0522 454437– 44444 - info@palazzomagnani.it

Promosso da Fondazione Palazzo Magnani in collaborazione con Regione Emilia-Romagna-IBC, Comune di Reggio Emilia e Archivio Cesare Zavattini.

Nell'ambito di Reggio Emilia per Emilia 2020. Special sponsor: Iren

Condividi: