Vola Alta Parola

Condividi:
Concluso
24
Lug

La rassegna, a cura di Guido Monti e in collaborazione con Fondazione Palazzo Magnani, giunta alla sua settima edizione, invita la comunità a tornare a sedersi per ascoltare i poeti e quelle loro vibrazioni vocali che si propagano nell’aria umida e ferma di questa strana estate, le loro quiete esitazioni appena dopo una domanda, le mimiche facciali che talvolta accompagnano una verso, una strofa alla fine della sua pronuncia. Captare magari nei loro visi, il baratro o la preveggenza di sguardo, al finir di una poesia che nessuno streaming o diretta video potrà mai pienamente restituire.

I poeti che hanno accettato l’invito quest’anno, appartengono tutti a questo territorio per ragioni di nascita o vita ma ciò che li consustanzia, pur diversissimi nello stile, nell’accento, direi quasi nella cultura poetica, è quella cosa che fa di un poeta un poeta: il dato d’esperienza.

  • venerdì 3 luglio
    Maria Luisa Vezzali, in dialogo con Vito M. Bonito, presenta il suo libro Tutto questo. Poesie 2004-2017 (PuntoAcapo editrice)

Maria Luisa Vezzali (Bologna 1964), fine traduttrice tra gli altri di Adrienne Rich e Lorand Gaspar, poetessa tra le più limpide della sua generazione, in dialogo col poeta e critico Vito Bonito, presenta il suo ultimo libro Tutto questo (puntoacapo editrice 2018) premio Luigi Di Liegro.

A causa del maltempo l’incontro è annullato. La serata è rimandata a data da destinarsi.

 

  • venerdì 10 luglio
    Trent’anni e più di poesia di Alberto Bertoni, in dialogo con Roberto Alperoli e Guido Monti, presenta il suo libro Poesie 1980-2014 (Aragno editore)
    Scritture al tempo del Covid, intervento poetico di Ildo Cigarini, tratto dal suo ultimo libro Separazioni (Corsiero Editore)

Alberto Bertoni (Modena 1955), professore di Letteratura italiana contemporanea e Prosa e generi narrativi del Novecento nell’Università di Bologna, critico letterario, voce poetica oramai tra le più apprezzate, in dialogo con Roberto Alperoli e Guido Monti presenterà Poesie 1980-2014, (Aragno 2018) vincitore del premio Dessì poesia.

Ildo Cigarini (Reggio Emilia 1949), voce che va sempre più affermandosi in questi ultimi anni, ha all’attivo oramai moltissime raccolte poetiche le ultime delle quali pubblicate con l’editore il Corsiero; proprio con questo è uscito il suo recentissimo libro Separazioni, (2020) dal quale leggerà alcune poesie.

 

  • venerdì 17 luglio
    Antonio Riccardi, in dialogo con Roberto Galaverni, presenta il suo libro Tormenti della cattività (Garzanti)

Antonio Riccardi (Parma 1962), poeta tra i più consolidati nel panorama nazionale, acutissimo operatore culturale, è stato direttore letterario della Mondadori. Nel 2017 fonda con Riccardo Cavallero la casa editrice Società Editrice Milanese (SEM). Presenta, in dialogo col critico del Corriere della Sera Roberto Galaverni, il suo ultimo libro Tormenti della cattività (Garzanti 2018).

 

  • venerdì 24 luglio
    Stefano Simoncelli, in dialogo con Roberto Galaverni, presenta il suo libro A beneficio degli assenti (peQuod)

Stefano Simoncelli (Cesenatico 1950), voce poetica tra le più seguite e profonde, è stato uno dei redattori di «Sul Porto», la rivista di letteratura e politica che catturò negli anni Settanta l’attenzione e collaborazione di poeti come Pasolini, Bertolucci, Caproni, Sereni, Fortini, Raboni, Orelli e Giudici.

A causa del maltempo l’incontro è annullato. La serata è rimandata a data da destinarsi.

 

 

GRAZIE AL SOSTEGNO DI:

MAIN SPONSOR     

SPONSOR             

SPONSOR TECNICI         

 

Info

Ingresso gratuito con prenotazione biglietti obbligatoria
- via mail a spaziogerra@comune.re.it
- telefonicamente allo 0522 585654 (dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle 13.00)
- direttamente allo Spazio Gerra
piazza XXV Aprile, 2 – Reggio Emilia
dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle 13.00
www.spaziogerra.it

In caso di maltempo l’evento verrà annullato

 

MISURE PER IL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA VIRUS SARS-COV 2
All’ingresso potrà essere rilevata la temperatura corporea, inibendo l’accesso a chi ha la temperatura superiore a 37,5 °C.
Inoltre per partecipare agli spettacoli, oltre a seguire le norme di comportamento anti-contagio, è obbligatorio:

• Non presentarsi se Covid positivi / o in presenza di sintomi (tosse, raffreddore, febbre, ecc) / o avendo avuto contatti con persone accertate Covid positive negli ultimi 14 giorni

• Indossare la mascherina dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento dell’uscita

• Rispettare la distanza di almeno 1 metro dalle altre persone in tutte le fasi dello spettacolo: ingresso, distribuzione in platea, uscita dalla platea

• Pulire le mani con soluzione idroalcolica–igienizzante prima di accedere alla platea

• Accomodarsi esclusivamente nel numero di posto corrispondente al biglietto assegnato.

A cura di: Fondazione Palazzo Magnani
Condividi: