Guido Guidi, Lunario

Condividi:
Annullato
5
Dic

In osservanza delle disposizioni nazionali contenute nel Dpcm del 3 novembre 2020, Gli spettacoli, i concerti e le mostre sono sospesi fino al 3 dicembre compreso.

Guido Guidi, Lunario

A cura di Andrea Simi

Il fotografo Guido Guidi è da alcuni anni impegnato in una sistematica opera di pubblicazione che riguarda ampi capitoli del suo archivio. Linea di Confine presenta, arricchita da materiali inediti, la serie che compone una delle più recenti di queste edizioni: Lunario 1968-1999 (Mack, Londra 2019).

Lunario è un viaggio fotografico lungo trent’anni sul tema della Luna, col suo carico di significati filosofici, letterari e mitologici. Guidi registra questa serie di apparizioni lunari misurandosi con gli aspetti tecnologici del mezzo fotografico, con la sua natura meccanica e la sua vocazione all’indagine dei fenomeni ottici, fisici e naturali. È la ricerca di un rapporto diretto con la fotografia degli albori, con la sua attitudine alla verifica anche autoriflessiva, meta-fotografica: una costante in tutto il suo lavoro.

Catalogo Guidi Guidi, “Lunario 1968-1999”, Edizioni Mack, 2019 in mostra.

La mostra è promossa da Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea in collaborazione con il Comune di Rubiera.

Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea fa parte della rete creata da Fotografia Europea  tra le più importanti istituzioni culturali della Regione Emilia-Romagna: Collezione Maramotti di Reggio Emilia, Fondazione Modena Arti Visive, Gallerie Estensi di Modena.

Dopo l’annullamento della quindicesima edizione del Festival a causa dell’emergenza Covid-19, nella stagione espositiva autunnale la rete affianca i progetti fotografici prodotti da Fotografia Europea a Reggio Emilia con una serie di mostre dedicate all’ottava arte.

Info

Ingresso libero

Per info:
info@lineadiconfine.org
www.lineadiconfine.org

A cura di: Fondazione Palazzo Magnani
Condividi: