Gaetano Chierici_Metodo e scienze all’origine degli studi di preistoria

Condividi:

Gli incontri “Memorie dal sottosuolo” sono stati registrati e sono visibili sul canale youtube dei Musei Civici

Nel bicentenario della nascita di don Gaetano Chierici, dopo un importante convegno scientifico internazionale dedicato alle molte sfaccettature della sua figura di sacerdote, scienziato, museologo, insegnante, patriota e animatore dell’associazionismo culturale, una mostra temporanea concentra l’attenzione sul metodo del suo lavoro archeologico.

Partendo da una cultura di tipo umanistico, Chierici seppe coniugarla con una grande competenza nelle discipline scientifiche, realizzando da precursore l’abbattimento degli steccati fra Storia e Natura, che è uno degli obiettivi che si prefigge la cultura contemporanea. Il suo metodo di lavoro, multidisciplinare, applica alla ricerca archeologica competenze mutuate dalla geologia (la stratigrafia), dall’antropologia (le culture “altre”, l’antropometria), dalla botanica e dalla zoologia (la paleobotanica e paleozoologia). Solo procedendo con questa visione a largo raggio è possibile interpretare e far rivivere le più antiche culture umane.

Vai alle visite guidate e al programma incontri “Memorie dal sottosuolo”

Condividi: