Public Art Fund New York

1249
0
Condividi:

di Francesca Tagliavini
Fondazione Palazzo Magnani

Public Art Fund è un’organizzazione no profit con base a New York che nasce nel 1977 dalla volontà di Doris C. Freedman di rendere l’arte accessibile a tutti, residenti e visitatori della città, di ogni età e di ogni provenienza sociale. La Freedman riuscì a coinvolgere un grande numero di artisti che si movimentarono in una sorta di attivismo culturale per la grande mela. Tra essi figurano Keith Haring, Kiki Smith, Anish Kapoor, Ai Weiwei, Anselm Kiefer, Martin Creed, Jeff Koons, fino all’italiana Paola Pivi.

Sono circa 5.000 i progetti e le installazioni temporanee che sono stati dislocati negli anni lungo i cinque distretti di New York rendendo possibile il coinvolgimento dei pubblici più svariati e ridefinendo il ruolo dell’arte pubblica con l’evoluzione di quella contemporanea.
La caratteristica principale del Public Art Fund è di essere completamente finanziato grazie ad un enorme coinvolgimento di privati ed enti pubblici. Chiunque può contribuire alla realizzazione di una mostra, andando semplicemente sul sito dell’organizzazione e donando la cifra che preferisce.

I progetti promossi si focalizzano in gran parte sugli spazi di fruizione quotidiana, dalle piazze ai parchi urbani, dalle fermate degli autobus alle installazioni aeree. La diffusione del Codiv-19 ed il conseguente lockdown imposto con tempistiche diverse più o meno in tutti i paesi del mondo, ha costretto tuttavia il PAF ad una riflessione su come l’arte possa essere resa pubblica in questo momento. È nato così l’ultimissimo progetto #PAFatHome (LINK: https://www.publicartfund.org/videos_etc/pafathome-digital-suite/ ) che ha coinvolto tre giovani artisti digitali nella realizzazione di una suite di materiali scaricabili ed utilizzabili a computer, telefono o iPAD, strumenti che sono diventati i nostri nuovi luoghi di socialità.

Tra gli artisti anche la reggiana Olimpia Zagnoli, classe 1984, illustratrice e grafica che sta lavorando per molti famosi brand italiani e che si è fatta conoscere a New York attraverso le collaborazioni con The New Yorker, The New York Times e Moma design store.

 https://www.publicartfund.org/

Condividi: