Cultura e spiritualità – due giorni dedicati a Padre Turoldo, poeta, scrittore e teologo italiano

Condividi:
Concluso
17
Feb

La Comunità reggiana dei Servi di Maria della Ghiara promuove un convegno dedicato al pensiero di padre Turoldo nel centenario della nascita e nel 25esimo della morte.

Teologo, filosofo, scrittore e poeta italiano, Turoldo è stato definito figura “profetica” in ambito ecclesiale e civile, tanto da essere ritenuto uno dei più rappresentativi esponenti di un cambiamento del cattolicesimo nella seconda metà del Novecento.

Ecclesiastici e accademici, tra cui il padre Servo di Maria Ermes Ronchi (scrittore e docente all’Istituto cattolico della Sorbona di Parigi), si alterneranno in due giornate di approfondimento e dibattito sull’opera di Turoldo e sulle sue idee rivoluzionarie che portarono il cardinale Carlo Maria Martini a definirlo: “Poeta, profeta, disturbatore delle coscienze, uomo di fede, uomo di Dio e amico di tutti gli uomini”.

Programma

venerdì 17 febbraio (Basilica della Ghiara)
ore 18.30: messa celebrata da padre Paolo Orlandini, priore provinciale dell’Annunciata, con Salmi tradotti da Turoldo e musicati da De Marzi che saranno eseguiti dal coro Harmony diretto da Luciana Contin
ore 19.30: saluti delle autorità, tra cui, l’assessora alla Città storica Natalia Maramotti, il dialogo tra Edoardo Tincani e padre Espedito d’Agostini, priore del priorato di Sant’Egidio di Fontanella sotto il Monte.

Sabato 18 febbraio (Palazzo Dossetti, sede reggiana dell’Università)
ore 9.15: intervento di Gino Ruozzi, docente di Letteratura italiana dell’Università di Bologna, su “Turoldo: l’uomo, il credente, il poeta”.
ore 9.45: padre Paolo Orlandini parlerà di “Dalla parola biblica al rinnovamento del linguaggio liturgico”
ore 10.15: intervista al cardinale Gianfranco Ravasi su “I miei incontri con padre David Maria Turoldo”
ore 10.45: relazione di Marina Marcolini, docente di Letteratura italiana all’Università di Udine, dal titolo “Turoldo, poeta del creato”. Dopo l’intervento di padre Ermes Ronchi su “Dio fonte di vite”,
ore 11.45: dibattito e le conclusioni.

Gli interventi saranno moderati da Nicola Barbieri, docente di Storia della pedagogia all’Università degli studi di Modena e Reggio, e allietati da intermezzi musicali a cura di Giulia Carpi e Andrea Vezzoso, dell’Orchestra da camera reggiana.

 

La Comunità reggiana dei Servi di Maria della Ghiara promuove l'iniziativa con la collaborazione di Comune di Reggio Emilia, Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla

Condividi: